Aumento trattenute su vincite Lotto dal 6 al 13%

Fit dichiara stato di agitazione

 

L’aumento della trattenuta sulle vincite del Lotto, approvato ieri dal Senato, è un provvedimento inaccettabile che lede gravemente gli interessi dei tabaccai e soprattutto dei giocatori”. 

È quanto dichiara Giovanni Risso, Presidente Nazionale della FIT, Federazione Italiana Tabaccai, l’associazione di categoria che rappresenta la quasi totalità delle rivendite di generi di Monopolio.

 

Ormai sembra essere diventato un passatempo:  giochi e tabacchi sono visti come mucche da mungere nelle più disparate occasioni, dimenticando che si tratta invece di meccanismi delicatissimi, ai quali provvedimenti improvvisati e maldestri come quello approvato ieri possono recare danni devastanti”.

 

In particolare il Lotto – continua Risso – stava finalmente uscendo da un periodo di grande difficoltà causato dall’introduzione della terza estrazione. Questo provvedimento sarebbe mortale, causando l’effetto contrario a quello previsto. Infatti la norma provocherebbe una pesante disaffezione da parte dei giocatori, causando il crollo delle entrate fiscali da esso derivanti che, nel solo 2007, si sarebbero attestate a circa due miliardi di euro”.

 

“La categoria è in stato di agitazione – conclude Risso – e siamo pronti a adottare ogni forma di lotta, non escluso il blocco della raccolta del gioco”.
x