Cerca quella più vicina:

 Arianna Formazione

Banca ITB

 

Commissioni POS

Vicari (Sottosegr. MISE): "L'allarme della FIT non può rimanere inascoltato"

 

Riportiamo il testo integrale del comunicato stampa diramato oggi dal sottosegretario al ministero dello Sviluppo economico, Sen. Simona Vicari.

"L'Italia deve incentivare l'utilizzo della moneta elettronica, colmando il ritardo accumulato rispetto agli altri Paesi europei, dove i pagamenti con carte di debito e credito hanno una diffusione molto pi√Ļ ampia. Ma soprattutto perch√© rispetto alla moneta cartacea quella elettronica ha costi pi√Ļ contenuti, e pu√≤ contribuire al rilancio ed alla crescita della nostra economia. A tutt'oggi c'√® l‚Äôobbligo nei confronti degli esercizi commerciali di accettare pagamenti con moneta elettronica per acquisti superiori ai 30 euro. Obbligo per il quale, comunque, non √® prevista alcuna sanzione. Il prossimo passo deve essere quello di intervenire sugli oneri a carico di imprese, commercianti e professionisti, riducendo i costi legati all'installazione, all'utilizzo dei Pos e alle stesse commissioni bancarie. Infatti gli alti costi di coloro che decidono di accettare pagamenti con carte di debito e credito in alcuni casi azzerano di fatto i guadagni, creando quindi grossi ostacoli alla diffusione della moneta elettronica.¬†Basti pensare al grido d'allarme di organizzazioni come Assopetroli e Federazione Italiana Tabaccai, che hanno gi√† denunciato l'azzeramento dei ricavi. Un allarme che non pu√≤ rimanere inascoltato.

E' necessario perci√≤ che gli Istituti bancari rivedano i costi delle commissioni a carico delle imprese che decidono di utilizzare la moneta elettronica, azzerandoli o riducendoli in maniera sensibile. Una scelta che se nel breve periodo aiuterebbe la diffusione dei pagamenti elettronici, nel lungo consentirebbe al settore bancario di beneficiare dei vantaggi di una maggiore circolazione della moneta elettronica. Vantaggi che sono superiori alla moneta cartacea, che invece presenta costi di gran lunga pi√Ļ alti per le banche stesse".

Lo dichiara il sottosegretario al ministero dello Sviluppo economico, senatrice del Nuovo Centrodestra Simona Vicari.

 

ROMA, 25 luglio 2014