Rapina tabaccheria Napoli

La FIT dichiara lo stato di agitazione

I tabaccai italiani chiedono più sicurezza e attraverso la Federazione Italiana Tabaccai, l’associazione di categoria che li rappresenta, protestano. 

L’ennesimo fatto di sangue in tabaccheria rende assolutamente non più rimandabile l’adozione di misure in favore delle nostre aziende per dotarsi di apparati di sicurezza”. 

Lo dichiara Giovanni Risso, Presidente della Federazione Italiana Tabaccai a seguito dell’uccisione di un malvivente, da parte di un poliziotto, nel corso di una rapina in una tabaccheria di Napoli. 

La Giunta Nazionale FIT – continua Risso – ha deliberato lo stato di agitazione della categoria, pronta a scendere in piazza in modo civile, ma decisamente fermo, per ottenere dal Governo l’emanazione di un provvedimento di supporto per l’adozione di strumenti di difesa”.

 

Roma, 15 dicembre 2006

x