Archivio Storico FIT: alla ricerca delle origini...

 

Cosa fare per scoprire le origini della propria tabaccheria? Rivolgersi all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di competenza oppure affidarsi a chi, di mestiere, fa esattamente questo!

Ricostruire il proprio passato è spesso un desiderio fortissimo comune a molti di noi.

Un desiderio che raccoglie in sè la voglia di unire i fili di tanti racconti e immagini e l’amore per la famiglia e per la propria attività commerciale.

Da qui la volontà di rintracciare le origini delle tabaccherie e scoprire dove, come e quando tutto ha avuto inizio.

«Quando è stata aperta la mia tabaccheria? A chi era intestata la prima licenza?» sono soltanto alcuni degli interrogativi che, spesso, arrivano all’Archivio Storico FIT.

Piemonte: tutti nuovamente in piazza!

 

cop 32 2018Non volevamo essere la Cassandra di turno, ma non ci voleva certamente un genio per capire che il comparto del gioco prima o poi sarebbe andato davvero in crisi. E difatti, gli effetti della legge regionale del Piemonte sono sotto gli occhi di tutti: le aziende cominciano a licenziare i propri addetti.

Questa è l’effetto inevitabile della legge scellerata contro cui siamo già scesi in piazza il 19 febbraio scorso in Piazza Castello a Torino. Da allora tanta disponibilità, a parole, ma nei fatti la legge è ancora là e sta costringendo migliaia di aziende a fare i salti mortali per rimanere in piedi. Tra queste anche le nostre tabaccherie, nonostante i nostri licenziamenti, essendo individuali, non facciano alcuna notizia.

Ma anche se si tratta di licenziamenti silenziosi, noi non siamo lavoratori di serie B. Ecco perché anche noi abbiamo deciso di partecipare alla grande manifestazione che i lavoratori del settore hanno deciso di organizzare il 18 settembre prossimo sotto il palazzo del Consiglio regionale a Torino per chiedere che la legge regionale venga rivista.

Sarà una manifestazione molto importante, perché sarà presente tutto il mondo del gioco. Anzi, per la prima volta ci saranno anche le principali sigle sindacali che hanno infine compreso come la tutela dei posti del lavoro e la lotta alla criminalità possano conciliarsi con la tutela della salute solo quando il gioco sarà erogato da aziende serie e operanti nella legalità.

Per questo la nostra Federazione e il Sindacato Totoricevitori Sportivi hanno deciso di scendere nuovamente in piazza. Facciamo sentire tutti insieme la nostra voce!

                                                                   Giovanni Risso

Imposta bollo telematica: aggiornamento Diritti di copia

 

Novità tariffarie nel servizio di riscossione dell’imposta di bollo in modalità telematica.

Lo scorso 10 agosto, infatti, sono aumentati i Diritti di copia riscossi dalle Cancellerie dei Tribunali.

Il borsellino interessato dalle modifiche è quello “Marche da bollo” per il quale si è reso necessario l’inserimento dei seguenti di alcuni tagli di importo inferiore alla tariffa minima consentita e cioè: 49, 73 e 97 centesimi.


Attenzione, per i ricorsi innanzi al Giudice di Pace tutti i diritti di copia sono ridotti della metà.

Nel caso in cui l’aggiornamento tecnologico non sia intervenuto automaticamente, si può procedere manualmente attraverso la voce di menu Configurazione/Aggiornamento Servizi.

Il testo integrale e le tabelle esplicative sono pubblicate sul numero 30 de La Voce del Tabaccaio del 30/08/2018

Lotteria Italia... a metà!

cop 31 2018Con il mese di settembre e la ripresa a pieno regime delle attività, torna anche l’abituale appuntamento con la Lotteria Italia, unica differita prevista per il 2018.
Come consuetudine, anche quest’anno noi tabaccai saremo in prima fila per garantire agli utenti la possibilità di cullare il sogno milionario fino alla fatidica estrazione del 6 gennaio.
Del resto, la Lotteria Italia è un prodotto storico al quale, per un motivo o per l’altro, siamo sempre stati legati.
Fin dagli anni ’50 le tabaccherie italiane sono state identificate con questo gioco, sul quale, tra l’altro, da molto tempo deteniamo un obbligo di vendita che deriva dal fatto stesso di essere rivenditori di generi di monopolio.
Ma quest’anno per la Lotteria Italia sarà un anno diverso. E, molto probabilmente, lo sarà anche per noi.
Per la prima volta dopo tanti anni il nuovo tagliando della Lotteria Italia non potrà contenere un Gratta e Vinci annesso.
Per legge, infatti, è possibile pubblicizzare la Lotteria Italia nell’ambito delle trasmissioni TV, ma ciò non è consentito per il Gratta e Vinci.
Tale distinzione è frutto della recente approvazione da parte del Governo del cosiddetto Decreto Dignità e della scellerata decisione di introdurre il divieto di qualsiasi forma di pubblicità relativa ai giochi pubblici con vincite in denaro, che hanno fatto sì che il biglietto della Lotteria Italia non potesse più contenere un Gratta e Vinci.
Al momento non possiamo far altro che tenere fede al nostro ruolo di concessionari ed auspicarci che i nuovi divieti non producano i loro nefasti effetti anche su di un gioco che rappresenta la storia del nostro Paese.

                                                                                                                                                                 Giovanni Risso

T2000 in Tour, ci ritroviamo dopo l’estate

 

Sarà Milano Malpensa ad ospitare la quarta tappa del T2000 in Tour, il salone degli arredamenti e dei prodotti per tabaccheria che, nella sua versione itinerante, raggiunge e coinvolge i tabaccai di tutta Italia.

La mostra avrà luogo il 16 settembre prossimo presso il Centro Congressi ed Esposizioni Malpensa Fiere (pad. 3 - ingresso B), Via XI Settembre, 16 - Busto Arsizio (VA), dalle ore 9.30 alle ore 18.00.
Il centro nevralgico della giornata sarà il meeting sindacale, durante il quale verranno trattati i temi di maggiore interesse ed attualità della categoria.

Durante questo incontro saranno presenti i vertici nazionali e locali FIT, con loro sarà possibile intraprendere un dialogo ed un confronto utili per il miglioramento del Sindacato e di ogni singola tabaccheria.

Sottocategorie

VDT e Pubblicazioni

cop vdtLa Voce del Tabaccaio è l’organo di informazione ufficiale della Federazione Italiana Tabaccai. La rivista, realizzata interamente a colori, ha una foliazione media di 112 pagine a numero ed una tiratura settimanale di circa 48.000 copie, inviate solo ed esclusivamente agli associati della Federazione ed agli operatori del settore tabaccheria.

“La Voce del Tabaccaio”, rappresenta un insostituibile strumento di comunicazione sindacale, legislativa, fiscale e commerciale per la categoria dei rivenditori di generi di monopolio, non a caso le principali aziende del settore sono presenti sul giornale con proprie inserzioni informative.

Archivio TGFIT

tgfit

 

Per visualizzare gli ultimi tg accedere al portale VIDEO FIT

 

In questo archivio si possono visualizzare i TGFIT fino all'edizione del 28/11/2014:

 

 

Notizie dal mondo FIT

x