Nuova concessione, nuovi terminali



cop 04 2017Lottoitalia, la nuova società affidataria della gestione del gioco del Lotto, sta provvedendo al progressivo rinnovamento di tutta la dotazione tecnologica in uso a ciascuna ricevitoria.

Si tratta di un’attività dai numeri importanti: in termini di investimento, in virtù del progressivo coinvolgimento di oltre 33.000 tabaccai ricevitori del Lotto e considerata la quantità di apparati e terminali distribuiti.

E proprio sul tema dei terminali di gioco l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha inteso fare chiarezza, stabilendo, con un recente provvedimento, regole precise e trasparenti sulle modalità con cui il concessionario dovrà provvedere alla fornitura.

Il calcolo matematico stabilito dall’Amministrazione per determinare il numero dei terminali spettanti a ciascuna ricevitoria può sembrare, ad un primo approccio, ostico e di difficile lettura.

Si tratta, in realtà, di una formula che, dati alla mano, in pochi istanti consente a ciascun ricevitore di comprendere in maniera chiara e diretta di quanti terminali poter disporre.

Con i nuovi parametri, al momento validi soltanto per la fase di ammodernamento della rete, migliaia di tabaccai avranno dei terminali aggiuntivi.

Un risultato che, anche grazie al buon andamento del gioco e all’attività della FIT, molti attendevano da anni al fine di poter meglio soddisfare le esigenze e le richieste della propria clientela.

Una scelta intelligente che consentirà non soltanto ai tabaccai di lavorare meglio, bensì anche di poter raggiungere migliori risultati, con vantaggi per tutta la filiera del gioco.

Allo stesso tempo, l’Amministrazione ha impartito anche direttive per il corretto utilizzo delle apparecchiature e del materiale di consumo da parte dei ricevitori.

Si tratta di regole di buon senso che, seppur fino ad oggi non scritte, noi tutti già osservavamo e che sono certo continueremo a rispettare.



                                               Giovanni Risso

x