Gioco del Lotto: Nuove regole per il MillionDay

 

A distanza di circa quattro mesi dal suo lancio, il MillionDay si è già guadagnato una posizione di rilievo nell’indice di gradimento dei giocatori, grazie alla dinamica di gioco semplice ed immediata.

Considerato l’apprezzamento manifestato tanto dai giocatori, quanto dei tabaccai, l’Amministrazione Finanziaria ha così deciso di ottimizzare alcuni aspetti volti a garantire una migliore gestione e fruibilità del gioco.

Il 25 maggio scorso, infatti, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha pubblicato sul proprio sito istituzionale il provvedimento contenente «Modifiche alla regolamentazione del gioco numerico a quota fissa denominato MillionDay».

Le novità, in parte frutto dell’esperienza maturata dai ricevitori e dei suggerimenti avanzati anche dai giocatori, verranno avviate in maniera progressiva dalla società concessionaria Lottoitalia che è già al lavoro per rendere quanto prima operative le modifiche richieste dall’Amministrazione Finanziaria.

Nei prossimi mesi verranno rese disponibili due nuove modalità di gioco:

• la giocata plurima, che consente di generare fino ad un massimo di 10 combinazioni da 5 numeri;

• la giocata sistemistica grazie alla quale, pronosticando fino ad un massimo di 9 numeri, si potranno sviluppare combinazioni da 5 numeri fino ad un massimo di 126.

Tutte le giocate potranno essere effettuate anche per più concorsi consecutivi, fino ad un massimo di 20 per le giocate singole e fino a un massimo di 5 per quelle plurime e sistemistiche.

Altri due aspetti di rilievo sono costituiti da:

• l’emissione di uno scontrino unico anche nel caso di giocata plurima o sistemistica;

• l’inserimento di un limite di accettazione di un massimo di 200 giocate per ogni singolo concorso qualora riferite ad identici numeri pronosticati.

Con l’emissione dello scontrino unico si intende certamente favorire il ricevitore nella gestione del gioco, grazie all’ottimizzazione di utilizzo del terminale e, al tempo stesso, agevolare il cliente mediante la limitazione del numero delle ricevute prodotte.

L’accettazione del numero massimo di 200 giocate per singolo concorso in caso di medesimi numeri pronosticati, invece, è stata introdotta al fine di garantire una distribuzione più omogenea delle vincite.

Le concentrazioni di giocate, infatti, hanno influito sulla variabilità delle vincite, spesso inferiori rispetto a quelle potenzialmente attese.

Pertanto, la suddetta limitazione intende garantire un livello di restituzione delle vincite in linea con il livello teorico previsto nel medio periodo.

Tale novità è stata resa operativa dal 30 maggio scorso mentre la data di entrata in vigore delle ulteriori implementazioni, che prevedono sviluppi software più complessi, sarà definita in un successivo provvedimento del Direttore Gestione Tributi e Monopolio Giochi.

x