Gioco e minori: tabaccai ancora protagonisti

Al via la settima edizione della campagna informativa sul divieto di gioco minorile «Facciamo girare la voce»

Partirà dal Piemonte, precisamente da Cuneo, la settima edizione del progetto informativo sul divieto di gioco con vincita in denaro da parte dei minori di 18 anni, nato dalla pluriennale e consolidata collaborazione tra FIT, Gruppo Lottomatica e Movimento Italiano Genitori (Moige).

L’iniziativa, che anche per il 2018 attraverserà l’Italia con lo slogan «Facciamo girare la voce», si pone l’obiettivo di diffondere e ricordare alla rete dei rivenditori, alle famiglie e all’opinione pubblica in generale, la sussistenza del divieto di gioco per i minorenni e ribadire, al contempo, l’importanza del ruolo assunto dai tabaccai come rete legale dello Stato.

Del resto, a differenza di altri operatori del settore, i rivenditori di generi di monopolio sono assoggettati ad un obbligo formativo per l’ottenimento dell’idoneità professionale e nell’esercizio della concessione sono costantemente sottoposti alle verifiche da parte dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, ente regolatore del comparto del gioco pubblico in Italia.

Non c’è dubbio alcuno, quindi, sul fatto che la rete di vendita dei tabaccai costituisca un unicum nel comparto del gioco in Italia.

Per tale ragione, assume ancor più rilevanza che gli stessi rivenditori siano protagonisti nel ribadire e rivendicare con fermezza all’opinione pubblica la funzione di categoria responsabile, certificata e legale.

Ecco perché anche per quest’anno la FIT ha ritenuto di fondamentale importanza ribadire tale aspetto mediante il diretto coinvolgimento dei tabaccai ricevitori nella campagna informativa sul divieto di gioco da parte dei minori.

I tabaccai, in qualità di principali operatori del settore del gioco, avranno nuovamente l’occasione di ospitare presso i propri esercizi i collaboratori del Moige che svolgeranno una specifica attività di contatto con i clienti.

La campagna informativa «Facciamo girare la voce» si dipanerà come un vero e proprio tour che da Nord a Sud, nel trimestre maggio-luglio, attraverserà tutto il territorio nazionale, coinvolgendo 105 tabaccherie sparse sull’intero territorio nazionale, come meglio specificato nel calendario che pubblichiamo.

Saranno ancora una volta i centri urbani medio-piccoli del Bel Paese ad ospitare gli eventi in cui le rivendite selezionate saranno chiamate ad accogliere gli operatori del Moige che, oltre a dispensare informazioni sul tema del gioco minorile, scatteranno foto con tabaccai e clienti davanti ad un espositore avvolgibile (Roll Up), recante lo slogan della campagna.

Le foto saranno tempestivamente pubblicate sui social network (Facebook, Twitter, Instagram), in modo tale che, anche grazie alla gente comune che si presterà a fare da testimonial, la voce possa sempre più rapidamente fare il giro della Penisola.

Le immagini saranno ininterrottamente rilanciate ed aggiornate con contenuti e post inerenti alla campagna per diffondere sempre più il messaggio di un approccio corretto al gioco pubblico con vincite in denaro.

A tutti i clienti che si renderanno disponibili al contatto sarà fornito del materiale esplicativo sul tema e verrà regalato un simpatico e utile gadget in ricordo dell’iniziativa.

Il progetto sarà inoltre sostenuto anche sul piano comunicativo mediante il coinvolgimento dei media locali, affinché il messaggio possa circolare il più possibile.

Pronti ad essere protagonisti, dunque, senza dimenticare mai l’importanza del ruolo assunto dai tabaccai in questo delicato settore e con l’intento di difendere sempre la nostra rete di vendita che, inequivocabilmente, passa anche attraverso il mantenimento di una condotta socialmente responsabile.

Il testo integrale di questo articolo è pubblicato sul n. 17 de La Voce del Tabaccaio del 07/05/2018
x